Grido d’allarme da parte dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità

artL’OMS ha lanciato un appello il 12 Giugno 2000 contro l’abuso di antibiotici. “Il problema è che il troppo uso di antibiotici rende più resistenti i batteri a cui stiamo facendo guerra. Usare continuamente antibiotici rende la resistenza naturale (sistema immunitario) della specie umana più debole.
L’OMS ha segnalato che “l’allevamento degli animali costituisce un grosso problema: la metà degli antibiotici utilizzati nel mondo viene usata su animali sani per incrementarne il peso. Questo incoraggia la moltiplicazione dei batteri resistenti a questi antibiotici, batteri resistenti che sono la causa dell’avvelenamento del cibo.”
Gli effetti da abuso di antibiotici sono già evidenti: 88.000 morti l’anno scorso per infezioni, da batteri resistenti, contratte negli ospedali americani.

L’OMS fa due proposte base:

1. Utilizzazione più parsimoniosa degli antibiotici per l’uomo.

2. Non utilizzare antibiotici per ingrassare gli animali.

Il punto di vista del chiropratico:

Che cosa c’entrano gli antibiotici con la chiropratica? Potremmo parlare dei mangimi a base di carne usati per ingrassare gli erbivori e il conseguente problema della “mucca pazza”… ma chi è pazzo, la vacca o l’uomo?… oppure del problema della diossina e dei mangimi a base di olio di motori oppure degli ormoni che riducono la speranza di vita d’un pollo a quaranta giorni perché questo ha raggiunto il peso di vendita e quindi è pronto per la macellazione, ecc… ma tutto questo fa parte di un altro argomento. Quando il corpo funziona normalmente, fabbrica tutti gli antibiotici di cui ha bisogno, solo in casi estremi si deve ricorrere all’uso di medicinali antibiotici. La verità è che i medicinali antibiotici non hanno effetto sui virus, invece un corpo che funziona bene ha un sistema immunitario ben sveglio che lo mette al riparo non solo dai batteri, ma anche dai virus. Il Dr Ronald Pero, un ricercatore dell’Università del Colorado ha dimostrato che il livello d’immunità naturale è il doppio nelle persone che sono sotto cure chiropratiche (nell’indagine, per un minimo di cinque anni) rispetto alle persone che non lo sono. Quindi L’OMS avrebbe potuto fare una terza proposta, che sarebbe: Farsi controllare regolarmente dal chiropratico per correggere le sublussazioni vertebrali.

CHIROSPORT Dr. Giovanni Bisanti Via Cesare Battisti, 46 20854 Vedano al Lambro (MB)