La Cura

d1

la cura


Gli aggiustamenti vertebrali comportano una sola indicazione: la presenza d’una sublussazione vertebrale determinata dall’analisi precedente e non “da dove fa male”.XR1-20803
L’aggiustamento è paragonabile a un atto chirurgico in quanto richiede grande esperienza, specificità e concentrazione…
Siamo lontano dalla solita manipolazione per fare schioccare le ossa!
Le differenze con la chirurgia sono che non vi è bisogno dell’anestesia e che non si toglie o si aggiunge qualcosa di fisico all’organismo, si tratta solo di rimuovere l’ostacolo: l’interferenza sui nervi prodotta dalla sublussazione…
In sostanza è come aprire il rubinetto e lasciare che l’acqua fluisca nel giardino… se non è troppo tardi le piante ritornano belle.

AIl ciclo degli aggiustamenti viene effettuato secondo una frequenza degressiva considerando i risultati degli esami periodici: all’inizio per una, due, tre oDR1-20803 quattro volte alla settimana per poi passare progressivamente ad una volta alla settimana, poi una volta ogni due, tre, quattro settimane, fino ad una seduta ogni mese o due, a seconda del caso.
Ad ognuno viene raccomandato un ciclo adatto alla propria persona, ma la scelta non è un obbligo: una volta spiegato lo scopo della chiropratica, il paziente è libero di seguire vecchi paradigmi del tipo: “Fa male, andiamo dal medico; non fa più male, è finita la cura fino alla prossima crisi” oppure: “Che mi senta bene o meno, meglio comunque accertarsi che le sublussazioni vengano eliminate regolarmente”


    CHIROSPORT Dr. Giovanni Bisanti Via Cesare Battisti, 46 20854 Vedano al Lambro (MB)